COS’È LA BOLLETTA DI DETTAGLIO

Lo sapevi che il tuo fornitore emette due bollette? No? Eppure è vero. L’Autorità impone infatti che il fornitore faccia due fatture: la fattura di sintesi e la fattura di dettaglio.

Non le ricevi tutte e due? Può darsi, è obbligatorio infatti che tu riceva la fattura di sintesi, quella di dettaglio si ottiene su richiesta o la si può scaricare sui portali dei fornitori.

Perché ci sono due bollette?

Nella fattura di sintesi trovi i dati aggregati del mese, capisci quanto hai consumato e quanto devi pagare. Nella fattura di dettaglio invece ci sono tutte le parti che per legge compongono la fattura, trovi i valori unitari di addebito e i conguagli. È dalla fattura di dettaglio che BILLOO capisce se gli addebiti che hai ricevuto sono corretti.

Da cosa capisci il tipo di bolletta che hai davanti? Se hai in mano una fattura di dettaglio trovi scritto “Importi di Dettaglio” o “Fattura di dettaglio” come puoi vedere dall’immagine. Alle volte è allegata alla normale bolletta e si trova l’indicazione “Elementi di dettaglio”.

È un documento con molti fogli e tanti dettagli, ma non preoccuparti: ci pensa BILLOO a leggerla!

Ecco qui qualche esempio.

bolletta
bolletta2
bolletta3