Come cambieranno le bollette nel 2024

Bollette luce e gas, come cambiano da gennaio 2024

A partire da gennaio 2024 ci troveremo di fronte a un’importante rivoluzione nel settore delle utenze: è in corso una modifica della gestione dei contratti del gas e, a partire da luglio, verrà esteso il cambiamento anche alla fornitura di energia elettrica. Questa trasformazione porta con sé una serie di interrogativi: quale ne è l’origine e quali saranno le sue implicazioni per noi consumatori? Come impatterà sulle nostre bollette? E soprattutto, quali saranno le modalità per cambiare fornitore e quali conseguenze si avranno nel caso non lo si faccia? Non c’è motivo di preoccuparsi: Angelo Greco, avvocato e youtuber, ha risposto a tutte queste domande con un video che chiarisce le prospettive future e ci guida nella gestione di questa transizione.

 

Che significa Mercato Libero e Tutelato?

Cosa implica il concetto di Mercato Libero e Mercato Tutelato nell’ambito dell’energia? Il panorama dell’energia si articola in due categorie principali: il Mercato Tutelato e quello Libero. Nel Mercato Tutelato le tariffe sono stabilite da un’autorità regolatrice, l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente), e vengono regolarmente aggiornate. Nel Mercato Libero, invece, il consumatore interagisce direttamente con il fornitore, avendo la possibilità di scegliere tra opzioni di prezzo fisso o variabile. Il Servizio di Maggior Tutela per il gas giunge al termine il 10 gennaio 2024, mentre per l’energia elettrica terminerà il 1° luglio 2024. Gli utenti e le famiglie sono quindi tenuti a passare al Mercato Libero entro le date indicate o ad accettare l’offerta proposta dal proprio fornitore. Per individuare se si è ancora nel Mercato Tutelato è sufficiente verificare se sulla bolletta compare la dicitura “Mercato Libero dell’energia” oppure “Servizio di Maggior Tutela”.

 

Cosa succede a chi non sceglie il fornitore?

Cosa accade a chi non sceglie un nuovo fornitore entro le date indicate? Quali sono le implicazioni di rimanere inattivi? Come accennato in precedenza, coloro che al 10 gennaio 2024 si trovino nel Mercato Tutelato del gas e al 1° luglio nel Mercato Tutelato della luce dovranno optare per un fornitore del Mercato Libero. La transizione avverrà automaticamente senza interruzioni o penalità, ma l’inerzia comporterà il rischio di pagare tariffe più elevate. Nel caso del gas si passerà a una fornitura “Placet” con lo stesso venditore, che avrà il potere di stabilire il prezzo e garantire un livello minimo di tutela. Per quanto riguarda l’energia elettrica si verrà automaticamente inclusi nel “Servizio a Tutele Graduali” (STG) per 3 anni, con condizioni fissate dall’ARERA. Non sono previste multe, ma “solo” l’eventualità di spese maggiori rispetto a coloro che hanno effettuato la scelta entro i termini previsti.

 

Come risparmiare nel passaggio al Mercato Libero?

Non volete vedere aumentare le vostre bollette? ARERA ha creato il Portale Offerte per confrontare le diverse tariffe. Ma non è tutto: con Billoo potrete verificare se la vostra bolletta è conveniente, anche se vi è stato attribuito il sistema Placet o STG. Basterà caricare la bolletta sull’app e Billoo vi dirà se sono disponibili offerte migliori o se la vostra attuale tariffa è poco conveniente. Ci sono anche altri servizi che vi aiuteranno a scegliere consapevolmente il vostro nuovo fornitore, come lo Sportello per il consumatore, che fornisce informazioni e soluzioni alle problematiche legate al servizio di luce e gas.

 

Clienti vulnerabili

Un’attenzione particolare, infine, è riservata alla categoria dei “clienti vulnerabili”, nella quale rientrano:

  • le persone anziane (oltre i 75 anni);
  • i soggetti disabili secondo la Legge 104;
  • coloro che vivono in strutture di emergenza a causa di eventi calamitosi;
  • gli utenti che si trovano in condizioni economicamente svantaggiate (es. percettori di bonus).

Per i clienti del gas che rientrano in queste categorie e che non compiono nessuna scelta sul Mercato Libero, la fornitura continuerà ad essere regolata secondo le condizioni di tutela dell’ARERA e delle offerte Placet.

Per quanto riguarda l’elettricità alla categoria di “clienti vulnerabili” si aggiungono coloro con gravi condizioni di salute che richiedono l’utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate da energia elettrica e gli abitanti delle isole minori non interconnesse, i quali anche dopo il 1° luglio 2024 rimarranno nel Servizio di Maggior Tutela.

Coloro non ancora ufficialmente riconosciuti come “vulnerabili” possono inoltre segnalare al fornitore la loro situazione per ottenere le tutele previste.

La definitiva transizione al Mercato Libero rappresenta un cambiamento significativo per i consumatori. In questo contesto, però, Billoo si distingue come un alleato prezioso. La nostra app offre non solo la possibilità di confrontare le tariffe più vantaggiose per scegliere il fornitore migliore, con Billoo è possibile verificare anche se le bollette attuali corrispondono alle migliori offerte disponibili, soprattutto nel caso in cui si sia stati assegnati automaticamente al sistema Placet o al Servizio a Tutele Graduali. Qualora la bolletta non dovesse rappresentare la soluzione migliore per le tue utenze basteranno pochi passi per presentare un reclamo, oppure per cambiare fornitore in meno di 30 secondi con Billoo Switch!

Billoo rappresenta non solo una risorsa per risparmiare, ma anche un aiuto concreto per affrontare questo cambiamento senza timori. È la chiave per trovare la tariffa perfetta per te al di fuori del Mercato Tutelato, offrendo la libertà di cambiare fornitore senza costi aggiuntivi.

Grazie alla nostra app puoi scoprire e scegliere una soluzione energetica alternativa che si adatti meglio alle tue necessità. Non lasciare che la fine del Mercato Tutelato ti spaventi: con Billoo potrai aprire la porta a un mondo di opzioni e risparmi energetici, cambiando gestore gratuitamente tutte le volte che vorrai!

Altri articoli